“MIRABILIA” DI SILVIA CAMPORESI. SABATO 19 NOVEMBRE 2016 DALLE ORE 17.00

Home  /  Blog ed Eventi  /  Arte  /  “MIRABILIA” DI SILVIA CAMPORESI. SABATO 19 NOVEMBRE 2016 DALLE ORE 17.00

immagineAll’interno del Progetto Culturale GUATELLI contemporaneo | Museo Guatelli e la Fotografia
MIRABILIA di SILVIA CAMPORESI
▹sabato 19 novembre 2016◃
ore 17:00 – 19:00 || Centro Culturale Villa Soragna
Parco Nevicati – Via Valli, 2 | Collecchio (PR)

L’invenzione di Ettore Guatelli e del suo Museo sarà presentata attraverso lo sguardo di una delle protagoniste della fotografia italiana contemporanea:Silvia Camporesi, attenta interprete di luoghi singolari carichi di stupore e meraviglia.

Dopo il grande successo di “Atlas Italiae”, una mappatura dei luoghi abbandonati in Italia presentata a luglio anche al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, l’artista affronterà un nuovo viaggio italiano alla ricerca di luoghi speciali, meraviglie della natura, costruzioni bizzarre e musei insoliti: un patrimonio da svelare attraverso lo sguardo dell’autrice.

Silvia Camporesi presenterà il nuovo progetto denominato “Mirabilia”, in occasione del finissage della mostra “Incantesimi per oggetti spigolosi” diGiacomo Gerboni e Matteo Sclafani.

A seguire sarà possibile visitare la mostra, nel suo ultimo giorno di apertura, accompagnati dai due giovani artisti che hanno interpretato gli oggetti e i paesaggi del Museo Guatelli. Gli oggetti guatelliani sono qui custoditi e ascoltati, rivisitati in chiave ironica e al contempo drammatica, all’interno di un allestimento giocato sull’identità e memoria delle cose.

⊰ Ingresso libero ⊱

☌ CENTRO CULTURALE VILLA SORAGNA
Parco Nevicati – Via Valli, 2 | Collecchio (PR)
+39 0521 301281 || biblcoll@comune.collecchio.pr.it
da martedì a sabato 10:00 – 13:00 || 15:00 – 18:00
(domenica e lunedì chiuso)

1455917_1795568297370241_5489550768469370250_n

Silvia Camporesi
Nata a Forlì nel 1973, laureata in filosofia, vive e lavora a Forlì. Attraverso i linguaggi della fotografia e del video e facendo spesso ricorso all’autorappresentazione, costruisce racconti che traggono spunto dal mito, dalla letteratura, dalle religioni e dalla vita reale. La sua ricerca si muove su una sottile linea di confine fra immaginazione e realtà, fra veglia e sogno, in contesti in cui il soggetto è sempre in un rapporto di dialogo con l’elemento naturale e teso verso il tentativo di trascendere i limiti del corpo e della mente. Dal 2000 ha esposto in numerose mostre in Italia e all’estero.

Tra le ultime esposizioni del 2016:
– “Extraordinary visions. L’Italia ci guarda”, MAXXI Museum– Roma
– “Arte e Architettura: Punti di Vista”, Casa Del Mantegna – Mantova
– “Dall’oggi al domani”, MACRO Museum – Roma
Sempre nel 2016:
– Vincitrice premio BNL Gruppo BNP Paribas, MIA artfair Milano
– Vincitrice premio Rotary per la migliore installazione, Artefiera Bologna 2015

Commenta

SEGUICI SU
Immagini di Mauro Davoli, Paolo Candelari  -  Testi di Mario Turci, Pietro Clemente, Jessica Anelli, Francesca Fornaciari
© 2011-2017 Fondazione Museo Ettore Guatelli. Tutti i diritti riservati.  Privacy policy  -  Cookie policy