GIOVEDI’ 29 SETTEMBRE, DISSEZIONI DEL QUOTIDIANO Lezioni sugli oggetti presso l’antico Teatro Anatomico dell’Archiginnasio di Bologna

Home  /  Blog ed Eventi  /  News  /  GIOVEDI’ 29 SETTEMBRE, DISSEZIONI DEL QUOTIDIANO Lezioni sugli oggetti presso l’antico Teatro Anatomico dell’Archiginnasio di Bologna

5_dissezioni-del-quotidiano-29-9-2016In occasione di Bologna Design Week 2016, evento internazionale di promozione delle culture del progetto sostenuto dal Comune di Bologna, Regione Emilia Romagna e l’Università di Bologna, il Corso in design del prodotto industriale, afferente al Dipartimento di architettura,

presenta:

DISSEZIONI DEL QUOTIDIANO. Lezioni sugli oggetti presso l’antico Teatro Anatomico dell’Archiginnasio di Bologna (piazza Galvani 1, Bologna)

da un’idea della Prof.ssa Maria Beatrice Bettazzi

Un progetto che vede, tra le altre, la collaborazione della Fondazione Museo Ettore Guatelli. 

DOVE E QUANDO

Giovedì 29 settembre, dalle ore 18:00 alle 21:00 presso l’Archiginnasio di Bologna.

L’ingresso avverrà fino a esaurimento dei posti del Teatro.

E’ opportuno, per il corretto svolgimento dell’iniziativa, trovarsi dalle 17,30 nel Cortile del Palazzo, presso lo scalone di destra, per poter ritirare i tagliandi utili all’accesso al Teatro.

OBIETTIVI DELL’INCONTRO

La città contemporanea è la forma più articolata ed interessante di patrimonio culturale che conosciamo. La sua densità, l’integrazione di tante vite ed interessi diversi, il polso vitale delle mille attività che la popolano e dei molti modi di viverla ogni giorno che sappiamo attivare, ne determinano l’unicità e la particolarità. Una città che possiede duemila anni è un grande libro composto da milioni di pagine sovrapposte che ne rappresentano la ricchezza e che comunicano il suo valore consegnatoci nel tempo per l’oggi e per il nostro futuro. La città e il suo patrimonio culturale è il “bene comune” per eccellenza che racchiude in sé tutti quanti gli altri beni comuni.

A partire da questa consapevolezza intendiamo realizzare, all’interno di un luogo che conserva e rappresenta la memoria e l’eccellenza della cultura scientifica ed insieme umanistica che l’Ateneo bolognese ha prodotto nei secoli e produce ancora oggi, una giornata di “interventi”, di dissezioni di oggetti che vengono dai propri creatori narrati e spiegati nelle loro diverse componenti.

Il pensiero che guida queste ‘performance’ è basato sull’idea del corpo come materia prima di progetto, ricerca condotta dal 2012 dal Prof. Flaviano Celaschi, coordinatore del Corso in design del prodotto e moderatore delle dissezioni.

IL LUOGO 

Il Teatro Anatomico all’interno dell’Archiginnasio di Bologna è stato eletto come spazio per le lezioni di progettazione degli oggetti in relazione al corpo degli utenti, lezioni destinate anche alla valorizzazione continua e partecipata del nostro patrimonio culturale.

Dall’importanza storico-artistica, il Teatro si presta perfettamente a una moderna “dissezione”, un’analisi che sonda le profondità materiali e simboliche di prodotti di design storici e/o contemporanei, o di dispositivi divenuti prolungamenti del nostro corpo.

LE LEZIONI

Le tre lezioni proposte saranno aperte al pubblico e saranno utili per la comprensione del valore degli oggetti in relazione all’uso che ne facciamo quotidiamante, e più in generale per sostenere una più diffusa consapevolezza che il patrimonio culturale (luoghi e cose) esiste ed ha valore nella misura in cui noi stessi lo riconosciamo come tale, lo tuteliamo, lo trasmettiamo, lo utilizziamo per costruire relazioni virtuose con noi stessi (chi siamo) e con gli altri (concittadini, city users, turisti).

GLI AUTORI

Gli autori invitati a presentare i loro oggetti:

  • Alberto Meda
  • Marco Zanuso junior
  • Marco Zito

Moderano i tre incontri di dissezione:

  • Flaviano Celaschi, coordinatore del Corso in design del prodotto industriale, Università di Bologna
  • Mario Turci, Direttore Fondazione Museo Ettore Guatelli
  • Maria Beatrice Bettazzi, Professore a contratto del Corso in design del prodotto industriale, Università di Bologna

 

PROGRAMMA

18.00 – Ingresso pubblico

18.10 – Introduzione del prof. F. Celaschi

18.15 – prof. Turci introduce gli omologhi oggetti archetipi di A. Meda

18.30 – A. Meda disseziona i suoi progetti

19.15 – prof. Turci introduce gli omologhi oggetti archetipi di M. Zanuso

19.30 – M. Zanuso Jr. disseziona i suoi progetti

20.15 – prof. Turci introduce gli omologhi oggetti archetipi di M. Zito

20.30 – M. Zito disseziona i suoi progetti

21.00 – Conclusione, ringraziamento e saluti

I tre momenti focalizzeranno l’attenzione sugli oggetti disegnati dai tre progettisti italiani, protagonisti a vario titolo, attraverso i loro prodotti, del quotidiano di molti di noi, coinvolgendo un archetipo omologo facente parte della collezione degli oggetti anonimi raccolti al Museo Guatelli su cui avviare la conversazione.

SEGUICI SU
Immagini di Mauro Davoli, Paolo Candelari  -  Testi di Mario Turci, Pietro Clemente, Jessica Anelli, Francesca Fornaciari
© 2011-2017 Fondazione Museo Ettore Guatelli. Tutti i diritti riservati.  Privacy policy  -  Cookie policy